Il relais luce

Passione per il bello

Il progetto del Relais Luce nasce con la volontà di creare uno spazio accogliente e funzionale a Firenze, con l’accurata ricerca di un’esperienza unica e nuova per una clientela composta da un’eterogenea moltitudine di clienti che amano viaggiare e che riconosceranno in questo spazio alcune cose tipiche della fiorentinità e anche molte di respiro più internazionale. Da un piccolo spazio di accoglienza si apre subito verso la luce delle zone giorno e della terrazza. Dai due piani dell’immobile si scopre la splendida vista dei monumenti delle Cappelle Medicee e del Campanile di Giotto, incorniciati dalle finestre.

Particolare attenzione è stata dedicata alla luce, mai invasiva e sempre ben integrata nello spazio architettonico.

Arch. Francesco Santoni

Un richiamo formale è stato fatto allo stile degli anni ’20, con una traduzione contemporanea, forse new heritage, ma che rappresenta di certo quel tocco di modernità che distingue il Relais da ogni altro luogo a Firenze. Vivacità e colori rendono poi lo spazio allegro e giocoso.

Leggi l’intervista completa

Uno stile unico

Tutto è stato concepito per dare la sensazione che nulla sia stato lasciato al caso: i colori delle pelli sono pensati come richiami alle nuance della natura, integrate con i legni lasciati al naturale, spazzolati, pronti a mostrare l’essenza della propria venatura, in contrasto a volte ma sempre in linea con lo stile unico del Relais Luce Florence.

Eleganza e semplicità

I materiali sono semplici ma di grande valore: legno e cemento, con richiami alle pietre naturali come il travertino del piano cucina ed i lavabi dei bagni. Tutto nei materiali richiama la pulizia delle forme ed il calore delle cromie naturali.

Il Panorama dalla Terrazza

Dalla cucina e dal soggiorno a comune, si apre la terrazza, spazio incantevole, con vista sui monumenti che sono il palcoscenico di questo teatro nel quale gli attori sono loro e gli spettatori seguono da un posto magico questo spettacolo.